Come risolvere il problema della richiesta delle credenziali FTP da parte di WordPress

WordPress chiede le credenziali FTP se qualcosa non ha funzionato.
WordPress chiede le credenziali FTP se qualcosa non ha funzionato.

Soluzione 2: affrontare la realtà

Certe volte non è sufficiente che la cartella abbia pieni permessi di scrittura perché WordPress riesca a scriverci dentro senza chiederci le credenziali FTP, infatti capita di impostare i permessi a 777 senza risolvere nulla.

Come risolvere definitivamente il problema in modo corretto intervenendo sul filesystem? Dobbiamo assicurarci che la cartella in cui è installato WordPress, o anche solo la cartella /wp-content/appartengano allo stesso utente di PHP.

Cosa vuol dire che una cartella deve appartenere allo stesso utente di PHP? L’amministratore del server potrebbe aver configurato degli utenti diversi per le diverse operazioni, magari noi abbiamo trasferito tutto il core di WordPress utilizzando un servizio FTP che era associato a un utente diverso dal servizio che interpreta PHP, e capita che l’utente che fa girare PHP non riesca accedere alle cartelle dell’utente di FTP, ma se abbiamo accesso a un terminale e se conosciamo l’utente di PHP possiamo risolvere davvero in fretta:

sudo chown -R <utente>[:gruppo] <path di WordPress>

Il comando qui sopra va inserito all’interno di un terminale, dopo aver sostituito le varie parti con i valori corretti, e questi dipendono dal sistema operativo e dalla posizione dei vari file.

Per esempio su una installazione locale di WordPress con MacOSX e MAMP potremo scrivere così:

sudo chown -R _www:_www /Applications/MAMP/htdocs/WordPress/

In questo modo la cartella WordPress apparterrà allo stesso utente e allo stesso gruppo dell’interprete PHP e quindi non ci saranno più problemi con l’accesso degli script al filesystem.

Se il problema non può essere risolte nemmeno in questo modo, magari perché non abbiamo accesso al server come sudoer, ma vogliamo comunque che WordPress la smetta di chiederci le credenziali FTP ad ogni piè sospinto non ci rimane che la…

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.