Categorie
Featured Risorse Template Tutorial Tutorial Adobe Photoshop

Realizzare un mock-up fotorealistico con Photoshop

Come realizzare un convincente Mock-up per presentare il proprio lavoro utilizzando soltanto Photoshop.

Loading spinner

Quando si progetta qualsiasi prodotto per la stampa è utile presentare il proprio lavoro in un modo che risulti facile per il cliente visualizzare e valutare quello che sarà il risultato finale, è a questo che servono i “mock-up“.

Certo, nella maggior parte dei casi è bene affidarsi ad un esperto modellatore 3D, ma in mancanza di un ausilio di questo tipo sarà necessario fare tutto con Photoshop. In questo articolo vedremo come realizzare un mockup “riciclabile” per la presentazione di biglietti da visita.

Prima di iniziare diamo un’occhiata al risultato finale di questo tutorial:

I biglietti finiti con una grafica qualsiasi
I biglietti finiti con una grafica qualsiasi

Una foto per riferimento

La prima cosa da fare è procurarsi un modello visivo, quindi tirate fuori dalla tasca il vostro telefono (perché io lo so che non utilizzate più macchine fotografiche vere) e realizzate uno scatto che vi servirà da guida per i passaggi successivi…

I miei biglietti da visita fotografati malamente.
I miei biglietti da visita fotografati malamente.

Questi sono i miei biglietti da visita, non è necessario che lo scatto sia professionale, niente di quello che vediamo adesso sarà visibile nell’immagine finale.

Le dimensioni dell’immagine qui sopra sono 2592×1936 pixel; non è necessario che lavoriate alle stesse dimensioni, però ricordate che più l’immagine è grande e meglio si vedranno i dettagli.

Un rettangolo da conservare

Adesso dovete creare un rettangolo che useremo come “segnaposto” per la grafica, non è importante avere già la grafica definitiva a portata di mano, potrete sempre cambiare tutto alla fine.

Per realizzare un rettangolo che abbia le stesse proporzioni del biglietto da visita che state utilizzando come modello selezionate lo Strumento Selezione Rettangolare (M) e modificate le Proprietà dalla Palette in alto, in questo modo:

Proprietà per la Selezione Rettangolare
Proprietà per la Selezione Rettangolare

I miei biglietti da visita misurano 85×55 mm, quindi mantenendo la proporzione 85×55 sarete sicuri di disegnare un rettangolo del tutto simile a quello fotografato.

Con lo Strumento Selezione Rettangolare così impostato create una selezione all’interno dell’immagine, cercando di farla il più possibile grande: dalle dimensioni di questa selezione dipenderà la risoluzione della grafica nel risultato finale.

Una Selezione Rettangolare grande e proporzionata
Una Selezione Rettangolare grande e proporzionata

Con la Selezione attiva create un Nuovo Livello dalla Palette Livelli e riempite il rettangolo con un colore qualsiasi:

Un rettangolo solido in tre passaggi
Un rettangolo solido in tre passaggi

A questo punto utilizzerete una delle più potenti feature di Photoshop che, ahimé, è sempre trascurata anche da chi utilizza questo software da molto tempo: gli Oggetti Avanzati.

Gli Oggetti Avanzati, in inglese Smart Objects, sono stati introdotti nel 2008 con la versione CS2 di Photoshop. Si tratta di un tipo particolare di Livello che conserva le informazioni in maniera “non distruttiva”, questo significa che qualunque cosa farete con quel particolare Livello i dati originali non saranno perduti: l’immagine originale è conservata al sicuro da un’altra parte… questo concetto vi sarà più chiaro una volta terminato il tutorial.

Per trasformare il vostro normalissimo Livello contenente un rettangolo in un Oggetto Avanzato con lo stesso disegno potete selezionare il Livello e poi fare click con il tasto destro del mouse per accedere al menu contestuale, oppure utilizzare il Menu Livello > Oggetti Avanzati > Converti in Oggetto Avanzato:

Menu Livello | Oggetti Avanzati | Converti in Oggetto Avanzato
Menu Livello | Oggetti Avanzati | Converti in Oggetto Avanzato

Una volta convertito il Livello sarà visibile una piccola icona sulla sua miniatura nella Palette Livelli, in modo da poter riconoscere gli Oggetti Avanzati:

Un Livello Oggetto Avanzato è segnalato da un'icona particolare
Un Livello Oggetto Avanzato è segnalato da un’icona particolare

Una caratteristica molto comoda degli Oggetti Avanzati è che possiamo crearne diverse copie e tutte manterranno un collegamento ai dati originali, così modificando l’immagine originale tutte le modifiche si rifletteranno su tutti gli Oggetti Avanzati che avremo creato. Sarà chiaro più avanti, nel frattempo quello che dovete fare è duplicare il Livello appena creato per conservarne una copia originale di riferimento, che ci servirà alla fine.

Per duplicare un Oggetto Avanzato potete utilizzare qualsiasi metodo valido per tutti gli altri tipi di Livello:

  • Click con il tasto destro del mouse sul Livello, click sulla voce “Duplica Livello”.
  • Dal Menu Livello, scegliendo la voce “Duplica Livello”.
  • Trascinando la miniatura del Livello sull’icona “Nuovo Livello” che si trova in basso nella Palette apposita.

Qualunque sia il sistema scelto vi ritroverete con due Livelli identici sopra lo Sfondo. Rinominate il Livello superiore in “Fronte” e nascondetelo, continueremo a lavorare sulla sua copia.

Duplicazione Oggetto Avanzato
Duplicazione Oggetto Avanzato

In prospettiva (per finta)

Tornerete sul Livello “Fronte” alla fine, tutte le modifiche successive interesseranno il Livello 1.

Per rendere l’idea della prospettiva potete manipolare il Livello utilizzando la “Trasformazione Libera”.

La Trasformazione Libera si attiva dal menu Modifica > Trasformazione Libera, o semplicemente da tastiera premendo CMD + T.

Una volta attivata la Trasformazione Libera compaiono delle Maniglie attorno alla porzione di immagine attiva. Queste Maniglie servono a modificare in totale libertà la larghezza, l’altezza e la rotazione dell’immagine.

Tenendo premuto il tasto CMD è anche possibile portare a spasso liberamente i quattro vertici del rettangolo, l’immagine al suo interno si adatta automaticamente alla “prospettiva” così creata.

Quindi attivate la Trasformazione Libera e tenendo premuti il tasto CMD spostate i vertici come nell’immagine qui sotto:

Finta prospettiva don Trasformazione Libera
Finta prospettiva don Trasformazione Libera

Il Livello così deformato rappresenta la “facciata” del biglietto da visita, ma non ha alcuno spessore. I biglietti da visita sono oggetti materiali, per quanto piccolo uno spessore c’è.

Lo spessore della carta

Potete utilizzare lo stesso Livello, opportunamente duplicato, per rendere l’idea dello spessore, ma prima dovrete cambiargli colore.

Con il Livello 1 selezionato aprite il menu Livello > Stile Livello e (per iniziare ) Sovrapposizione Colore…

Sovrapposizione Colore copre tutti i pixel visibili di un determinato Livello con un colore a scelta, sono disponibili diverse opzioni, ma per questo lavoro vanno benissimo le impostazioni predefinite. L’unica cosa da modificare è il colore da sovrapporre, questo colore sarà visibile soltanto sul bordo del biglietto finale e rappresenta il colore della carta. Colori adatti a questo passaggio sono il bianco, il giallo o il grigio molto chiaro.

La Finestra Sovrapposizione Colore
La Finestra Sovrapposizione Colore

Prima di chiudere la Finestra Stile Livello attivate anche “Smusso ed Effetto rilievo” in modo da dare una luce diversa ai quattro lati del biglietto.

Smusso ed Effetto Rilievo
Smusso ed Effetto Rilievo

Per rendere l’illusione che il biglietto abbia uno spessore creerete tante copie del livello, spostando di 1 pixel verso l’alto ogni copia. La maniera più veloce per duplicare tante volte lo stesso livello è quella di spostarlo tenendo premuto il tasto ALT sulla tastiera.

Spostando un Livello mentre teniamo premuto il tasto ALT sulla tastiera otteniamo una copia del Livello. Questo comportamento è valido sia utilizzando il mouse che i tasti Freccia sulla tastiera, l’importante è che sia selezionato lo Strumento Sposta (V).

Con il Livello 1 selezionato e utilizzando lo Strumento Sposta (V) lasciate stare il Mouse e, tenendo premuto il tasto ALT, premete tre o quattro volte il tasto Fraccia Su. Ad ogni pressione del tasto Freccia il Livello 1 viene duplicato e spostato di 1 pixel verso l’alto. Tutti questi livelli sovrapposti daranno l’idea dello spessore della carta.

Spessore
Spessore

Se guardate la Palette Livelli vi accorgerete che esistono effettivamente tante copie del Livello 1 per quante volte avete premuto il tasto Freccia nel passaggio precedente:

Livello Duplicato
Livello Duplicato

Il Livello che si trova più in alto può fare a meno degli Effetti applicati, che servono soltanto al bordo della carta, per questo motivo potete rimuovere ogni Effetto, per farlo basterà disattivare l’occhio che si vede a lato della scritta Effetti in corrispondenza del Livello.

Tutti e quattro i Livelli che avete creato tra lo Sfondo e il Fronte rappresentano un unico biglietto da visita, per permettervi di lavorare più agevolmente potete raggrupparli. Un Gruppo di Livelli è un raccoglitore logico che permette di organizzare il lavoro in Cartelle, per creare un Gruppo di Livelli occorre selezionare tutti i Livelli interessati e premere CMD+G sulla tastiera. Un Gruppo unisce i Livelli ma non li fonde assieme, è sempre possibile aprire un Gruppo per modificare i singoli Livelli al suo interno, oltre a modificarne l’ordine trascinando i vari Livelli con il mouse.

Un Gruppo di Livelli
Un Gruppo di Livelli

I Gruppi possono essere rinominati, come i Livelli, e come i Livelli possono essere spostati, duplicati, eccetera.

Duplicare, tutte le volte che serve

Rinominate il Gruppo appena creato e chiamatelo Biglietto 1, dopo di che duplicatelo tracinando la miniatura sull’icona “Nuovo Livello” della Palette Livelli per creare un nuovo Gruppo identico, che sarà un secondo biglietto.

Utilizzando i tasti Freccia sulla tastiera spostate il nuovo biglietto in modo che sembri sovrapposto, ma non perfettamente allineato, a quello sottostante.

Due biglietti sovrapposti
Due biglietti sovrapposti

Ripetete questa operazione per creare un numero soddisfacente di Biglietti da visita sovrapposti. Il risultato dovrebbe somigliare a quello dell’immagine qui sotto:

Dieci biglietti sovrapposti
Dieci biglietti sovrapposti

I Gruppi di Livelli possono essere raggruppati a loro volta, è una buona abitudine tenere in ordine i Livelli in Photoshop, per questo vi consiglio di creare un nuovo Gruppo che contenga tutti i biglietti Fronte.

Gruppo di Gruppi di Livelli
Gruppo di Gruppi di Livelli

E tutto da capo!

Per realizzare i biglietti che mostrano il “retro” dovrete ripetere tutti i passaggi da 2 a 5…

  • Perché vi servirà un Oggetto Avanzato diverso, su cui inserire la grafica che si trova sul retro del biglietto.
  • Perché la posizione è diversa e la prospettiva deve essere nuovamente “falsificata”.
  • Perché mi piace farvi rifare le cose più volte.

Quindi create un nuovo rettangolo, convertitelo in Oggetto Avanzato e conservatene una copia, come nel punto 2 di questo tutorial.

Nuovo Oggetto Avanzato per il retro del biglietto
Nuovo Oggetto Avanzato per il retro del biglietto

Nascondete la copia (che chiamerete “retro”) e deformate il rettangolo visibile copiando la prospettiva dalla foto di riferimento, come fatto nel punto 3.

Retro in prospettiva
Retro in prospettiva

Create lo spessore della carta ripetendo tutti i passaggi al Punto 4 e duplicate il biglietto tutte le volte che serve, come visto al punto 5.

Dieci Biglietti Fronte e dieci Retro
Dieci Biglietti Fronte e dieci Retro

Se reggrupperete anche questi nuovi Biglietti vi sarà più facile spostarli sotto quelli creati in precedenza, perché è dietro che devono stare.

Tutti i biglietti in ordine
Tutti i biglietti in ordine

L’ombra proiettata

Per creare l’ombra proiettata utilizzerete nuovamente gli Oggetti Avanzati originali: una copia del Livello Retro per l’ombra proiettata di tutti i biglietti Retro e tre copie del Livello Fronte per l’ombra dei biglietti in primo piano.

Create una copia del Livello “Retro” e chiamatela “Ombra Retro”.

Attivate l’occhio per visualizzarla.

Dal menu Livello > Stile Livello applicate una Sovrapposizione Colore scegliendo il colore nero.

Un rettangolo nero
Un rettangolo nero

Dalla Palette Livelli modificate il valore di opacità portandolo a 40%.

Un rettangolo nero semitrasparente
Un rettangolo nero semitrasparente

Utilizzando la Trasformazione Libera come avete giù fatto agli step 3 e 6 modificate il rettangolo per metterlo nella posizione in cui l’ombra vi sembra più naturale.

La prima ombra in posizione
La prima ombra in posizione

I contorni di un’ombra non sono mai così definiti, per sfocare il contorno utilizzate il menu Filtro > Sfocatura > Controllo Sfocatura. Per il mio esempio ho trovato il valore di 8 pixel abbastanza soddisfacente, ma è chiaro che l’ampiezza della sfocatura deve essere scelta di volta in volta in base alla risoluzione dell’immagine su cui stiamo lavorando.

Una volta sfocato trascinate il Livello verso il basso, in modo che si posizioni sotto tutti i biglietti Retro.

La prima ombra in posizione definitiva
La prima ombra in posizione definitiva

Per creare l’ombra dei biglietti in primo piano sarà necessario creare tre copie del Livello Fronte.

  1. Un’ombra è proiettata sulla superficie della scrivania.
  2. Un’ombra è proiettata sui lati dei biglietti Retro.
  3. Un’ombra è proiettata sulla superficie dei bidlietti Retro.

Creerete l’ombra proiettata sulla scrivania seguendo gli stessi passaggi usati per creare l’ombra dei biglietti Retro.

Duplicate il Livello Fronte e attivate la visibilità.

Copia del Livello Fronte
Copia del Livello Fronte

Impostate lo Stile Sovrapposizione Colore con il nero e impostate la trasparenza al 40%.

Applicate il Filtro > Sfocatura > Controllo Sfocatura.

Utilizzate la Trasformazione Libera per adagiare il rettangolo nella giusta prospettiva.

La prima ombra Fronte in posizione
La prima ombra Fronte in posizione

Spostate il Livello sotto tutti i biglietti, in modo che sia visibile soltanto sulla superficie della scrivania.

La prima di tre ombre è completa
La prima di tre ombre è completa

La seconda ombra che realizzarete per i biglietti Fronte è quella proiettata sulla superficie dei biglietti Retro.

Ripetendo tutti i pasaggi che già conoscete (duplicare Livello Retro, renderlo nero con Sovrapposizione Colore e opaco al 40% dalla Palette Livelli, sfocarne il contorno col Filtro > Sfocatura > Controllo Sfocatura e posizionarlo con Trasformazione Libera) dovreste ottenere un risultato simile a quello qui sotto:

La seconda ombra Fronte in posizione
La seconda ombra Fronte in posizione

Questo Livello deve essere spostato in maniera da posizionarlo sotto tutti i biglietti Fronte, ma sopra i biglietti Retro, in questo modo:

La posizione dei Livelli con la seconda Ombra Fronte
La posizione dei Livelli con la seconda Ombra Fronte
La seconda ombra in posizione corretta
La seconda ombra in posizione corretta

Un tocco di luce

Se prevedete che i vostri biglietti avranno una superficie lucida potete aggiungere un effetto di luce riflessa al Livello che contiene il biglietto più in alto del gruppo.

Per prima cosa dovete rintracciare il Livello corrispondente alla superficie visibile del biglietto Fronte che si trova più in alto rispetto a tutti gli altri, se i vostri Livelli sono organizzati come consigliato dovreste trovarlo annidato come nell’immagine sottostante:

Rintracciare la superficie più in alto nella gerarchia dei Livelli
Rintracciare la superficie più in alto nella gerarchia dei Livelli

Se avete difficoltà a rintracciare il giusto Livello potete utilizzare lo Strumento Sposta (V) attivando l’Opzione in alto “Selezione automatica Livello”, in questo modo basterà un click sulla zona che vi interessa per evidenziare direttamente il Livello corrispondente:

Opzione Selezione Automatica Livello
Opzione Selezione Automatica Livello

Una volta selezionato il Livello giusto, che non dovrebbe avere nessuno Stile attivo (se ne dovesse avere potrete eliminarlo trascinandolo nel cestino della Palette Livelli), potete applicare uno Stile che si adatti all’illusione di un riflesso di luce.

Lo Stile più adatto allo scopo sembra essere “Sovrapposizione Sfumatura”, applicatelo giocando un po’ con le impostazioni, oppure utilizzate le stesse che ho scelto io:

Sovrapposizione Sfumatura
Sovrapposizione Sfumatura

Ricordate che mentre applicate uno Stile come Sovrapposizione Sfumatura ed è aperta la finestra che vedete nell’immagine qui sopra, potete utilizzare il Mouse sull’immagine per spostare a piacimento il centro della Sfumatura.

Una volta applicato lo Stile la vostra immagine dovrebbe avere un’aspetto simile a questo:

Biglietti con riflesso di luce
Biglietti con riflesso di luce

Se lo ritenete opportuno potete applicare uno Stile simile anche alla superficie più in vista dei biglietti Retro.

Lo sfondo

I biglietti poggiano semplicemente su una superficie piatta, potete scegliere qualsiasi materiale e posizionarlo in finta prospettiva come avete fatto con i biglietti.

Si trovano splendide textures a pagamento su vari siti come PhotoDune, e tante totalmente gratuite come quella che ho trovato io su MorgueFile.

Se avete seguito tutti i passaggi fin qui non vi sarà difficile immaginare come posizionare uno sfondo sotto i biglietti da visita:

  1. Importate un’immagine a piacere su un Livello.
  2. Convertitelo in un Oggetto Avanzato.
  3. Con la Trasformazione Libera simulate la prospettiva.
  4. Sempre con la Trasformazione Libera ingrandite lo sfondo fino a che avrà coperto tutta la superficie dell’immagine.

Una volta piazzato lo sfondo sotto i biglietti potrete giocare a piacimento con Luminosità, Saturazione e altri effetti, fino a che non avrete raggiunto un risultato che vi soddisfa al 100%.

Finito
Finito

Si, ma che ce ne facciamo?

Il motivo per cui ho voluto consigliarvi l’uso degli Oggetti Avanzati è che il Mockup così costruito può essere modificato e adattato in qualsiasi momento per mostrare, a clienti diversi, diversi biglietti da visita.

Ricordate i due Livelli che si trovano in alto e che dovrebbero chiamarsi “Fronte” e “Retro”? Ricordate che tutti i Livelli che formano il corpo e le ombre dei biglietti che si vedono sono copie di questi due originali? Bene, è il momento di utilizzare il template per consegnare un buon Mockup al cliente di turno.

Facendo doppio click sul Livello Fronte e sul Livello Retro si apriranno nuove finestre che contengono l’immagine originale. Qualsiasi modifica all’immagine originale viene riportata su tutti i Livelli che utilizzano lo stesso riferimento, quindi non vi rimane che aprirli all’occorrenza e cambiare la grafica per ottenere con pochi click un risultato come questo:

I biglietti finiti con una grafica qualsiasi
I biglietti finiti con una grafica qualsiasi

Ma non dovete limitarvi alla forma originale, se i biglietti che avete intenzione di presentare hanno gli angoli arrotondati vi basterà ritagliare l’immagine a piacimento ed ecco il mockup pronto con gli angoli arrotondati:

I biglietti con gli angoli arrotondati
I biglietti con gli angoli arrotondati

Qualsiasi ritaglio funzionerà, se non mi credete provate a fare un ovale:

Un ritaglio ovale, perché no?
Un ritaglio ovale, perché no?

Se vi pare potete fare qualche esperimento con materiali semi-trasparenti:

Anche con materiali semi-trasparenti
Anche con materiali semi-trasparenti

Chi vuole esagerare potrà stravolgere completamente il taglio:

Forse esagero?
Forse esagero?

Conclusioni e download

Con questo articolo spero di aver fornito informazioni sufficienti per invogliare i miei lettori a sperimentare con i meravigliosi Oggetti Avanzati, non ho la pretesa di pensare che il mockup ottenuto seguendo questi passaggi sia perfetto. Lascio a voi il compito di approfondire i vari passaggi per aggiungere maggiori dettagli e verisimiglianza al risultato finale.

Per chi volesse scaricare il lavoro completo e non avesse tempo per seguire tutti i passaggi, ecco il pulsante che state cercando:

Inserisci nome e indirizzo email per iscriverti alla mia newsletter e ricevere il file immediatamente.
In breve: i dati inseriti in questo modulo saranno utilizzati per inviarti il link per scaricare il file che desideri, saranno conservati da un servizio esterno che si chiama MailChimp e in qualsiasi momento potrai cancellare la tua iscrizione al seguente link: https://danielealessandra.us7.list-manage.com/unsubscribe?u=546bebc381e525372d2120083&id=326af7d230.

Puoi leggere l'informativa completa cliccando sul link Privacy Policy che trovi dovunque su questa pagina, e comunque visitando in qualsiasi momento l'indirizzo https://www.danielealessandra.com/privacy-policy/
Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy.
Loading spinner

3 risposte su “Realizzare un mock-up fotorealistico con Photoshop”

Lascia un commento