Premi “Invio” per saltare al contenuto

Tag: ILM

Ma quanto sei caro?

Stamattina il Corriere si è accorto di quante tasse pago io.

Vedo la gente che condivide e commenta un articolo che dice cose che chi non è iscritto a un albo ma ha partita IVA già sa: il 68% di ciò che incasso va via in imposte.

L’articolo sul Corriere.it

Se ci è voluto un articolo del Corriere per attirare la vostra attenzione su questa tragedia è chiaro che non siete bravi ad ascoltare, per questo motivo ho deciso che questa volta ve lo spiego con dei disegnini…

loading spinner
Lascia un commento

Peter Weyland al TED 2023 (con traduzione)

Ho appena visto un filmato di promozione virale per il film di prossima uscita Prometheus, che per chi non lo sapesse è il nuovo progetto di Ridley Scott ambientato nel mondo di Alien. Sarà un prequel e secondo alcune indiscrezioni non vedremo gli xenomorfi cui siamo abituati.

Il motivo per cui questo video mi è piaciuto è l’uso intelligente del palco del TED, si presuppone che se Peter Weyland esistesse davvero sarebbe sicuramente invitato a parlare al TED per 18 minuti… purtroppo questo video dura soltanto tre minuti.

loading spinner
2 Commenti

Abbiamo aderito all’ACTA

Giusto ieri mi ero trovato a dire che l’ACTA non poteva rappresentare un pericolo immediato per la nostra libertà individuale, soprattutto perché non mi era mai capitato di leggere questo documento… se un documento non può essere letto dai comuni mortali è ben lontano da diventare legge.

Oggi ho scoperto due cose fastidiose: il nostro Paese ha firmato questo accordo, e il testo è disponibile già da qualche mese… ma andiamo con ordine…

loading spinner
Lascia un commento

La prima guerra digitale

Che ve ne siate accorti o no, è iniziata una guerra.

Più probabilmente vi sarete accorti che da qualche giorno non esiste più il sito MegaVideo, è statisticamente affermabile che 9 su 10 di voi utilizzavano questo servizio.

Questo articolo dovrebbe servire a fare il punto della situazione e a informare i pochi che ancora non si sono accorti di nulla, sarà pieno di inesattezze e di opinioni personali, ma così è Internet.

loading spinner
2 Commenti

SIAE colpisce ancora.

In questi giorni la SIAE ha avuto il coraggio di chiedere del denaro ad alcuni siti che pubblicano trailer cinematografici, anche se presi da YouTube.

Si tratta di un pizzo di 1800 euro annui per poter pubblicare non più di 30 filmati contemporaneamente.

Questa è la mia risposta: il filmato che segue è il primo risultato disponibile su YouTube cercando trailer… è addirittura un risultato sponsorizzato, significa che l’utente che l’ha messo online ha sborsato del denaro per apparire primo tra i risultati di ricerca, affinché venga visualizzato dal maggior numero possibile di utenti.

httpv://www.youtube.com/watch?v=wYkfdFJLDRw

Il video è stato caricato su YouTube da FILMAUROsrl, che distribuisce il film in Italia e ha tutto l’interesse che il trailer venga visto da un gran numero di persone, e spera che molti di voi vadano al cinema. Se il titolare dei diritti su questo breve filmato vorrà impedirmi di pubblicarlo potrà in qualunque momento impostare un filtro che ne impedisca l’incorporamento, o contattarmi personalmente, se non lo farà vorrà dire che non ha nulla in contrario.

Gli strumenti ci sono, inutile continuare a far finta che chiunque di noi sia un ladro e SIAE stia soltanto provando a far rispettare le regole, perché questo è falso.

Spargete la voce.

loading spinner
1 Commento